Jet lag: sintomi e rimedi per sconfiggerlo

immagine

Il jet lag è un disturbo del sonno temporaneo che si verifica quando l’orario biologico del nostro corpo perde la sincronia con il ciclo notte/giorno sul quale è regolato.

Ciò può accadere soprattutto quando si fanno lunghi viaggi in aereo, in cui si attraversano diversi fusi orari sfasando il ciclo sonno/veglia e i ritmi circadiani.

Vediamo più nel dettaglio quali sono i sintomi del jet lag e come combatterli.

Sintomi del jet lag
I principali sintomi legati alla cosiddetta “sindrome da fuso orario” si possono ricondurre a:

  • Affaticamento e stanchezza durante la giornata
  • Sensazione di malessere generale con nausea, mal di testa e indolenzimento muscolare
  • Difficoltà nel rimanere vigili, con perdita di concentrazione e aumento di nervosismo e irritabilità
  • Problemi gastro-intestinali, con alterazioni nel processo di digestione e disturbi come costipazione o diarrea.
Rimedi per il jet lag

Il jet lag è un disturbo temporaneo e passeggero, ma i suoi effetti possono rovinare le vostre vacanze o un viaggio di lavoro.

Vediamo quindi alcuni rimedi per contrastarlo.

Prima della partenza, è buona prassi regolare il sonno e i pasti in base agli orari del Paese di destinazione, posticipando o anticipando i nostri orari abituali per adattarsi meglio al momento dell’arrivo.

Durante il volo invece è consigliabile evitare il consumo di alcolici e rilassarsi, cercando di dormire o rimanere svegli in base all’orario in cui è previsto l’arrivo.

Una volta atterrati, cercate di conservare la stanchezza per quando sarà sera, concedendovi al massimo un breve riposino.
Se poi nonostante i vostri sforzi il jet lag continua ad infastidirvi, ricordatevi che c’è sempre Sedatol!