Problemi di insonnia? Alcuni cibi che ti aiuteranno a dormire bene

immagine

Capita a tutti di andare a dormire sentendosi ancora appesantiti dalla cena, e, soprattutto, capita a tutti di aver dormito male dopo aver mangiato qualcosa di particolarmente difficile da digerire. Vita frenetica, stress, ansia: molte sono le cause che possono incidere sulla qualità del sonno. Per dormire bene, però, bisogna prima di tutto curare l'alimentazione.

Questo perché l’alimentazione svolge un ruolo determinante nelle dinamiche del sonno. In particolare, la quantità e la qualità di sali minerali e proteine assorbite è legata alla produzione di neurotrasmettitori come la serotonina e l'adrenalina, che sono i protagonisti del nostro stato d’animo.

Innanzitutto, i pasti devono essere adeguati alle esigenze ed allo stile di vita della persona. Considerando che l'insonnia si manifesta spesso come una difficoltà ad addormentarsi, frequentemente peggiorata dalla cattiva digestione, è possibile affermare che il pasto serale incida particolarmente sul manifestarsi dell'insonnia.

Vediamo insieme quali sono i cibi che ti aiuteranno a combattere i livelli di ansia e stress, aiutandoti a mantenere un livello adeguato di riposo:

  • Frutta secca: mandorle, noci, nocciole, albicocche, datteri e fichi. Questa particolare categoria di frutta è un puro concentrato di magnesio. Basta sgranocchiarne un pugno durante la giornata per stimolare i processi mentali come la memoria, l’attenzione e la concentrazione e combattere l’ansia

  • Ortaggi come spinaci, bietole e lattuga: il magnesio è un componente della clorofilla, fondamentale per la fotosintesi clorofilliana, attraverso la quale le piante ricavano energia dalla luce solare. In sostanza, tutti gli ortaggi a foglia verde sono molto ricchi magnesio

  • Avena e cereali in generale: sono una sorgente naturale di melatonina, ormone che regola il ciclo sonno-veglia, e sono inoltre ricchi di calcio e magnesio, sali minerali che favoriscono il rilassamento. I carboidrati contenuti nei cereali inoltre, fungono da riequilibranti del sistema nervoso, riuscendo a contrastare la difficoltà a dormire

  • Banane: Ricca di vitamina B6, magnesio, potassio e triptofano, la banana aiuta il rilassamento muscolare e stimola l’organismo a produrre serotonina, uno dei neurotrasmettitori responsabili della sensazione di benessere

  • Riso: Consumare un piatto di riso a cena aiuta a dormire meglio. Il suo alto indice glicemico, aumenta nell’organismo i livelli di triptofano, proteina che stimola l’attività della serotonina, favorendo l’equilibrio mentale, l’umore ed i disturbi legati al sonno