Vuoi migliorare la tua qualità del sonno? Vai a dormire sempre alla stessa ora!

immagine

Forse non lo sapete, ma, durante l’età adulta, il corpo umano ha bisogno di dormire un minimo di 7-8 ore per mantenersi sano e in forze. Ma la durata media del sonno non è il solo fattore importante quando si parla di dormire: c’è un altro fattore da non sottovalutare ed è cercare di andare a letto sempre agli stessi orari. Perché? Continuate a leggere per scoprirlo.

Nell’uomo il ciclo sonno-veglia è regolato dal ritmo circadiano. È come se il nostro corpo avesse un timer interno che ci avvisa quando è il momento di andare a dormire e quando invece bisogna svegliarsi. Nel ritmo circadiano si nasconde il segreto che ci permette di dormire bene e, quindi, che permette al corpo di rigenerarsi. Ma cos’è con precisione questo ritmo?

Il ritmo circadiano è un periodo di circa 24 ore che regola con estrema precisione i livelli di sonno-veglia, i livelli di secrezione del cortisolo, il ritmo di variazione della temperatura corporea e di altri parametri legati al sistema circolatorio.

Secondo alcune ricerche, il sonno regolare è necessario per una buona salute ed è un fattore importante per una buona attività cardiovascolare per combattere l'obesità e il diabete e per favorire il benessere psicologico. Entrare in sintonia con il ritmo circadiano del tuo corpo è una delle strategie migliori per dormire bene ed essere sempre in forma. Se manterrai dei cicli regolari di sonno/veglia, ti sentirai molto più riposato e scattante. Andare a letto sempre alla stessa ora ti farà sentire più energico e concentrato. Noterai che ti ammalerai meno frequentemente e, inoltre, sarai in grado di fare attività fisica più spesso e con maggiore intensità perché il sonno regolare supporta questi sistemi metabolici e fisici.

Insomma, per ottenere un riposo efficiente, bisogna essere regolari nel dormire: un po’ come fanno le galline che si coricano al tramonto e si svegliano all’alba!